Amaro Tre Fontane

“Il liquore storico dei romani”

Gradevole amaro ottenuto dall’infuso a freddo di erbe officinali e scorze di arancia amara provenienti dalle piante dell’Abbazia. Ottimo come digestivo a chiusura del pasto o come aperitivo con ghiaccio e seltz.

 

Solo su Roma e provincia

Scheda prodotto

Grado Alcolico: 27%
Aspetto Visivo:
Luminosa tonalità ambrata con riflessi dorati.
Sensazioni Olfattive:
Al naso rivela un quadro aromatico intenso di rabarbaro, genziana, corteccia di china, scorza d’arancia e prugne secche.
Sensazioni Gustative: Sul palato arriva morbido e perfettamente bilanciato, avvolgente e moderatamente caldo; presenta una lunga progressione gustativa nella quale di esaltano note di liquirizia e genziana, impreziositi da raffinati echi balsamici.
Sensazioni Retrolfattive: Lunga la scia retrolfattiva, che lascia emergere un piacevole finale amaricante di genziana.
Formato: Cl. 50

 

II complesso abbaziale delle Tre Fontane è situato sul tracciato dell'antica via Laurentina, in una piccola valle con alberi di eucalipto.
Un'area in cui sono tutt'ora presenti storia e tradizioni giunte fin dall'epoca paleocristiana, accanto a reminiscenze di epoche precedenti.
La denominazione più antica di questo luogo è stato "Acque Salvie". Nome che in epoca medioevale fu dato anche a una tenuta agricola che intanto era li sorta.
Esistono due tradizioni che spiegano la nascita del nome. Una la attribuisce alla famiglia romana Salvia; secondo l'altra, invece, il nome sarebbe derivato dalla presenza delle abbondanti e salutari sorgenti, tuttora attive.
"Campo di Erode" (Ager Herodis), è un altro toponimo, storicamente accertato, originato probabilmente dalla presenza, in epoca neroniana, della villa di un pretore di Roma di nome Erode Agrippa junior.